monocordi feeltone - quelli con molte corde

Tutti i toni in un unico suono

I monocordi nascondono un grande segreto. Hanno molte corde e tuttavia suonano un solo tono. Quando l'intero monocordo suona, risuona una moltitudine di toni e di sovratoni. Il musicista che cerca il virtuosismo sarà messo alla prova e non rimarrà deluso. Il profano che si aspetta la musica sperimenta la varietà e la magia. Il suono monocorde apre la porta a un'altra musica, una musica sferica. Lasciatevi incantare e scoprite l'effetto dei monocordi di feeltone!

Per saperne di più >

Che cos'è un monocordo?

Monocordo (mono = uno, accordo = corda) è il nome che Pitagora diede al suo strumento a una sola corda, che utilizzò per spiegare matematicamente le relazioni tonali in Grecia circa 2560 anni fa. Oggi per monocordo si intende uno strumento con molte corde identiche, a volte anche in intervalli di ottava - a seconda del modello con una quinta corda aggiuntiva. Questo rende il monocordo moderno più simile a un policordo (poli = molti, accordo = corda). Lo strumento è imparentato con simili cetre a volta di origine asiatica, come il koto o il guzheng. Pertanto, ha senso dotare il retro del monocordo di un koto. Se aggiungiamo la tambura a quattro corde, abbiamo il leggendario KOTAMO, uno dei nostri grandi monocordi. Il monocordo è incordato con un massimo di 30 corde in do e, a seconda del modello, con lo stesso numero di corde in do. Il koto utilizza la nota radice do e il tambura è solitamente accordato in do, do, do, sol.


Su feeltone è possibile acquistare monocordi artigianali di alta qualità, progettati da noi stessi e costantemente sviluppati. È così che ci impegniamo per ottenere un'esperienza sonora perfetta.

Piccolo ma bello: monocordi di corpo da feeltone

Con la nostra Monolina abbiamo ripreso l'idea di KOTAMO e abbiamo integrato tre strumenti su un'unica superficie di gioco. Quelli piccoli, detti anche "monocordi per il corpo", sono stati aggiunti in seguito e hanno la particolarità di poter essere appoggiati sul corpo per sentirne i toni: il presupposto ideale per utilizzare il monocordo in terapia. Lasciatevi guidare dal suono dello strumento e sentite il tono con feeltone!

Volete proteggere il vostro monocordo nel miglior modo possibile e ottenere il miglior suono possibile? Scoprite poi i versatili accessori per monocordi nel nostro negozio online, dalle custodie rigide alle chiavi di accordatura.

Suonare il monocordo: Entrate in contatto con voi stessi: siete vibrazioni

Il modo di suonare i monocordi e soprattutto le monolinee è incredibilmente semplice. Ciononostante, abbiamo iniziato a insegnare a suonare il monocordo, perché la semplicità è una vera sfida per chi è intellettualmente alla ricerca della complessità. Nei corsi si impara a sviluppare un linguaggio e un mondo concettuale per ciò che si sperimenta. In questo modo si facilita lo scambio di idee con i partecipanti e si impara a conoscere il monocordo come strumento e il suo effetto unico. Nello spirito del feeltone - sentire il suono.

Fatti interessanti sui monocordi

Sovratoni

I monocordi sono particolarmente ricchi di overtones perché sono composti da tante corde identiche. A differenza dei toni elettronici, i toni puramente accordati fisicamente hanno il vantaggio di non suonare mai al 100% uguali, anche se sono accordati allo stesso modo. In questo modo si creano dei battiti e si amplificano gli overtones che risuonano naturalmente. Se l'esecutore del monocordo percorre le corde lentamente e uniformemente dall'alto verso il basso, gli overtones suonano inizialmente in modo lento e sporadico. Ma dopo un po' di tempo che si suona, che si intrecciano i modelli di vibrazione, si forma un intero oceano di toni che trasporta il nostro spirito in mondi lontani - il tempo e lo spazio diventano più permeabili.

KOTAMO

Nel 21° secolo, KOTAMO è stato sviluppato per la musicoterapia.

KO sta per il Koto giapponese, che probabilmente è arrivato in Giappone dalla Cina e ha avuto origine in Mongolia. Si tratta di un affascinante strumento a corde con un massimo di 25 corde su un corpo sonoro curvo. Sotto le corde ci sono dei cavalieri, alcuni dei quali vengono abilmente mossi dall'esecutore mentre suona per impostare diverse accordature. Sul lato destro del cavaliere, la corda viene pizzicata, sul lato sinistro può essere premuta per ottenere note pizzicate. In questo modo è possibile ascoltare i suoni familiari dell'Asia orientale. Una suonatrice di koto giapponese che vive in Germania e che è molto raccomandata si chiama Karin Nakagawa.

TA sta per tambura, lo strumento indiano di accompagnamento con sole quattro corde, tradizionalmente accordate in do, do, do, sol. Il tappeto sonoro della tambura sembra spesso coincidere con il suono dello strumento stesso. Spesso il suono della tambura sembra molto costantemente monotono durante il concerto classico indiano. Le corde passano su un ponte costruito in modo tale che le corde producano un suono di fruscio o ronzio che allo stesso tempo amplifica il suono delle corde. Tali ronzii erano spesso utilizzati negli strumenti del passato, ad esempio anche nelle marimbe e nei balafoni, gli xilofoni africani. Molti monocordi del corpo sono accordati in tambura, poiché l'incordatura con tre note fondamentali e una quinta ha un effetto particolarmente tonificante.

MO sta per monocordo, ha fino a 30 corde nella versione KOTAMO e può essere ascoltato come un tappeto sonoro monotono sotto la melodiosa esecuzione del koto. I KOTAMO sono costruiti in modo tale da poter essere ruotati sul proprio asse durante l'esecuzione per passare dal koto al monocordo come strumento principale.

Corpo monocorde

Questi monocordi piccoli e leggeri, con un massimo di 34 corde, sono realizzati da molti produttori con un dorso curvo verso l'interno per poterli posizionare sul cliente. Secondo la nostra esperienza, questa soluzione funziona di solito solo con le pance washboard, poiché lo strumento raramente tocca il corpo piatto. Per questo motivo abbiamo curvato i monocordi feeltone body Monolini e Monolina (brevetto protetto) al contrario, in modo da poterli posizionare su diverse parti del corpo: la schiena, il grembo, il collo, la parte posteriore delle ginocchia, i piedi, la parte superiore e inferiore dell'addome. Inoltre non utilizziamo l'accordatura diffusa della tambura, perché per noi è troppo fissa. Ci piace utilizzare l'accordatura aperta monocorde con un intervallo per le note alte, uno per l'ottava e uno per la quinta. Sotto le note alte superiori, si possono collocare 5 schede per la parte melodica del Koto. A questo punto si può decidere se suonare solo le corde alte, quelle basse, la quinta o il Koto - per il suono monocorde puro si suonano solo le due ottave insieme. Non ci sono limiti alla vostra creatività.

Volete sperimentare voi stessi i mondi sonori di feeltone? Allora visitate il nostro Canale YouTube!